• mamytales

Gravidanza: Aspettative vs Realtà


You can read this article in English here


C’è un momento in cui noi donne iniziamo a pensare alla maternità. Sentiamo come un orologio che comincia inesorabilmente a fare tic, toc, prendiamo a pensarci sempre più spesso e sembra che intorno a noi ci siano solo donne incinte o neo-mamme.


In questo periodo, la nostra immaginazione è fervida e sogniamo ad occhi aperti… anzi proprio spalancati!


Che cosa mi immaginavo io, e com'è stata poi la realtà? Cominciamo dal principio:


Test di gravidanza


Se hai letto l’articolo sulla mia gravidanza sai che mi ci è voluto un po’ prima di riuscire a rimanere incinta. Puoi immaginare che non stavo nella pelle all’idea di vedere quelle due lineette rosse sul test di gravidanza. Molte di noi immaginano la loro reazione un po’ come quelle che vediamo nei film.


In realtà, io mi aspettavo (sarebbe meglio dire: illudevo) ogni mese che il test fosse positivo. Quando finalmente è arrivato, ho sentito il mio stomaco chiudersi e mi sono semplicemente chiesta: e adesso?!


La prima ecografia


Mi sentivo nervosa solo al pensiero di come sarebbe stata, di ciò che avrei visto, mi domandavo se le mie mani avrebbero tremato e se avrei pianto.


In realtà è stata un’esperienza travolgente! Fin da prima di entrare nella stanza non aspettavo altro che di vedere il mio bambino, e quando ho chiesto alla dottoressa di mostrarmi dove fosse su quello schermo in bianco e nero… Ho visto solo un piccolo fagiolino. Oh sì, quello era il mio fagiolino!


I sintomi della gravidanza


Avevo letto molte cose (grazie Google!) su sintomi come nausea, voglie, etc. e visto molte foto di donne in gravidanza! Wow, non vedevo l’ora di essere come loro. Dentro di me, non vedendo nessuno di questi sintomi nelle prime 8 settimane, ho iniziato a desiderarli… giusto per sentirmi un pochino incinta!


La realtà in questo caso è stata crudele. Dopo l’ottava settimana 🤰, quando ormai non mi aspettavo più nulla, ho iniziato a provare le famose nausee mattutine 🤢, vomitavo anche l’anima. Poi è arrivata un’estrema sensibilità olfattiva 👃, che acuiva la nausea e mi impediva talvolta di fare anche una breve doccia. L’aceto e i cetriolini sono diventati i miei snack preferiti. A quel punto ho iniziato a rimpiangere le settimane in cui non avevo sintomi, e speravo che questi sparissero al più presto, possibilmente in quello stesso istante!


Appetito


Nei miei sogni ad occhi aperti mi vedevo mangiare per 2 rimanendo in perfetta forma. In super forma! Ovviamente sapevo che una donna incinta non dovrebbe mangiare il doppio. Affatto!


In realtà però morivo di fame. Ho iniziato a mangiare un sacco e questa non è una cosa facile da fermare. Le mie colazioni erano il doppio del normale, trangugiavo un sacco di snack (in fondo si trattava solo di qualche morso, no?!), pranzi, cene, dolci. Avevo sempre con me qualcosa da mettere sotto i denti!


Travaglio e parto


Grazie a Youtube, le donne oggi “sanno” perfettamente che cosa significhino il travaglio e il parto 😉. Tutte le mamme sembrano felici del loro travaglio, appaiono splendide un minuto dopo il parto e anche i loro bambini appena nati sono degli stupendi batuffolini! Il travaglio non sembra affatto una cosa dolorosa, anzi si direbbe quasi che tutti stiano recitando😊.


In realtà, partorire è qualcosa di estremamente doloroso. Fa proprio un male cane! Ok ok, tecnicamente si tratta di un dolore sopportabile, altrimenti non ci sarebbero bambini in questo mondo. Quando però il bambino inizia a mettere fuori la testa, le cose se possibile peggiorano. Inizi a pregare tutti i Santi del Paradiso. Ovviamente, se riesci a farti fare l’epidurale le cose cambiano drasticamente.


Il bambino


Dentro di noi ci aspettiamo che il neonato assomigli a quelli che vediamo nelle pubblicità dei pannolini. Sapevo bene che non sarebbe stato così, e che anzi avrebbe avuto tutto l’aspetto di un bambino rimasto immerso nell'acqua per 9 mesi 🏊‍♀️.


Per noi mamme comunque il nostro bambino sarà sempre perfetto. Come dice il famoso proverbio: “Ogni scarrafone è bello a mamma sua”.


In generale ti consiglio di non sognare troppo per quello che leggi su google, instagram o youtube. A volte è meglio restare coi piedi per terra per non restare deluse.


Detto ciò, è bello sognare! Continua a farlo coi tuoi occhi bene aperti… ma non dimenticare di sbattere le palpebre di tanto in tanto!


#Aspettativevsrealtà #gravidanza #mamytales


 
 

©2020 by Mamytales

  • Facebook
  • Instagram