• mamytales

Borsa cambio: Come convertire la tua borsa in una borsa cambio per il tuo bebè

You can read this article in English here.


Una delle cose che sapevo di dover acquistare prima del parto era una borsa cambio.


Desideravo qualcosa di versatile e non troppo ingombrante, che fosse facile da attaccare al passeggino e magari con qualche tasca aggiuntiva da usare per le mie cose.


Ho optato per la Pacapod Oban – Elephant Convertible Backpack. Il prezzo era un po’ alto per le mie tasche, ma fortunatamente sono riuscita a trovarla su Amazon alla metà 😊.


L’ho usata per circa 9 mesi prima di passare ad altro: questo perché la borsa, per quanto molto elegante, alla lunga diventa un po’ scomoda, specialmente se si devono trascorrere delle lunghe giornate fuori col bambino.


La borsa arriva con:

  • Due astucci (pod), uno per il cambio e uno per il latte, una fascia termica per il biberon e un materassino;

  • Gancio per passare dalla versione tracolla a quella zaino;

  • Ganci per appendere la borsa al maniglione del passeggino.

  • Ci sono anche due tasche, di cui una con la zip.


Astuccio per il cambio (changer pod)


Astuccio per il latte (feeder pod)


Ecco qualche considerazione dopo averla usata a lungo:


  • L’astuccio cambio (changing pod) è molto utile. Occupa poco spazio ma può contenere tutto ciò che serve; io lo “caricavo” con pannolini, salviettine umide, un cambio, pomata anti-arrossamento e sacchetti profumati in cui gettare i pannolini sporchi (li trovate da Boots);

  • Il materassino fa ciò che ti aspetti da un materassino, lo uso tutt’ora;

  • L’astuccio per il latte (food pod) è un po’ troppo piccolo. Fino all’anno di età il mio bambino beveva in media 4 biberon di latte nel corso della giornata, perciò se stavo fuori tutto il giorno dovevo prendere quelli, oltre al thermos dell’acqua calda, qualche altra cosa da mangiare e magari un frutto. Non c’era spazio nell’astuccio per tutte queste cose;

  • Non ho usato quasi mai la fascetta termica, un po’ perché avendo l’acqua calda nel thermos non avevo bisogno di tenere i biberon al caldo, un po’ perché comunque la durata del calore non è che si allungasse più di tanto;

  • I ganci per il passeggino sono alquanto scomodi: hanno una forma che rende difficoltoso l’aggancio/sgancio, specialmente quando la borsa è piena e pesante;

  • Le tasche aggiuntive sono comode. Quella con la zip può essere usata per tutta la capienza solo se lo spazio principale non è strapieno;

  • La zip non è impermeabile, e questo crea qualche problema con la pioggia. Anche il contenuto della tasca senza zip può bagnarsi.


Tutto sommato, non sono molto soddisfatta di questa borsa. Ciò che ho trovato veramente utile è l’astuccio cambio (changing pod) e, forse, quello per il cibo (quest’ultimo però non se dovete star fuori tutta la giornata). Sarebbe stato utile aggiungere una tasca esterna per biberon/bottiglietta.


Così, dopo diversi mesi mi sono decisa a comprare una nuova borsa, orientandomi però su qualcosa di più pratico. Alla fine ho preso uno zaino termico Tourit. Qui l’unico aspetto negativo che ho trovato è che, ancora una volta, la zip non è impermeabile e quando piove l’interno si bagna. Ora lo sto usando da più di 10 mesi e mi trovo bene!

Lo zaino è così composto:

  • Ampio spazio principale con isolamento termico;

  • Due tasche elastiche a rete laterali;

  • Una tasca frontale con la zip;

  • Una tasca superiore, anch’essa con la zip.


Come ho fatto a trasformare uno zaino termico in una borsa cambio?


  • Nello spazio principale, sul fondo, posiziono tutto il cibo (biberon, thermos dell’acqua calda, thermos della pappa, frutta, biscotti, etc.);

  • Sopra al cibo metto l’astuccio cambio e il materassino provenienti dalla prima borsa;

  • Infine, sopra a tutto, una trapuntina per quando fa freddo;

  • La tasca anteriore contiene le posatine del bimbo, i bavaglini, fazzoletti, crema solare, disinfettante spray, etc.

  • La tasca superiore è per le mie cose: ci stanno il portafoglio, il telefono col suo caricabatteria, le salviette umide;

  • Le tasche laterali sono per le borracce, una per me e una per il piccolo. Riesco a infilarci anche un ombrellino pieghevole.

Lo zaino non nasce come borsa cambio, ma può diventarlo facilmente. Lo porto dappertutto: nelle passeggiate, in vacanza, facendo trekking, etc. E’ veramente funzionale anche se dall'aspetto voluminoso e per nulla elegante 😊, ma è perfetto per le mie necessità.


Ovviamente potete anche prendere una qualsiasi vostra borsa, e adattarla per diventare una borsa cambio. Tutto ciò che dovete farci stare sono degli astucci o borsette più piccole per il cambio e gli alimenti, e il gioco è fatto.



#reviewpacapod#changingbag#diychangingbag#momblogger#motherhood#tourit#insulatedcoolerbag #mamytales #borsacambio #borsacambiofaidate #prodottibambiniutili #maternità #mammablogger #mammafelice #mammaimperfetta


 
 

©2020 by Mamytales

  • Facebook
  • Instagram